Il cammino del Corteo è lo stesso che l’imperatore mosse lungo il suo tragitto da Salerno in direzione verso Napoli e ripropone i momenti salienti del storico passaggio, accuratamente ricostruiti con dovizia di dettagli.

Il corteo annunciato da un banditore, è aperto dai musici dei Pistonieri S. Maria del Rovo di Cava de’ Tirreni che fanno strada agli armigeri, archibugieri e picchieri posti a difesa del Re che sfilava a cavallo con gli onori della corte della reale a seguito ed i suoi stendardi.

 

I figuranti indossano costumi rinascimentali caratteristici dell’epoca e sono rappresentativi sia del corteo imperiale al seguito di Carlo V, vale a dire nobili, ufficiali, soldati e servitori dell’imperatore, e sia degli esponenti del popolo cavese.

La manifestazione si conclude con il conferimento delle onorificenze all’Imperatore alla presenza di gruppi provenienti da varie parti di Italia e di Europa e ogni anno sono riproposti spettacoli e spaccati di storia.

 

Città de la Cava
Rotte italiane
Rotte marittime dell'imperatore
La corte